Risotto agli Asparagi

Risotto agli Asparagi per  4 persone:

Accessori:

– Padella antiaderente per risotti con coperchio

– Pentola per brodo con coperchio

– Padella per cottura crema e realizzazione crespelle di parmigiano.

– Mestolo forato per risotti

– Mestolo classico

 

Tempi di Preparazione: 

– circa 60 minuti

 

Tempi di Cottura:

– 20 minuti

 

Ingredienti:

– Riso Carnaroli gr. 320

– Asparagi gr. 800

– Parmigiano Reggiano  gr. 60

– Burro di Montagna gr. 50

– Scalogno n. 1

– Olio Evo Bio italiano q.b.

 

Per il brodo:

– Acqua  lt. 2

– Cipolla n. 1

– Carota n. 1

– Sedano n. 1

– Olio Evo Bio italiano q.b.

– Sale q.b.

– Pepe q.b.

 

Preparazione:

Iniziamo eliminando dagli asparagi la parte estrema più dura che verrà impiegata per il brodo. Tagliare le punte degli asparagi e immergetele in acqua con ghiaccio per regalargli lucentezza e croccantezza. Saranno utili per guarnire il risotto . Tagliate a rondelle la restante parte di asparagi.

Lavate le verdure per il brodo, tagliatele a pezzi irregolari e immergetele in una pentola con l’acqua fredda  insieme ai gambi duri degli asparagi. Coprire con coperchio e lasciare cuocere per 30 minuti dal bollore.

In una padella fate rosolare lo scalogno tritato con l’olio aggiungendo metà delle vostre rondelle di asparagi, inserire il sale ed un mestolo di brodo. Coprire con coperchio e far cuocere per circa 5 minuti.

Terminata la cottura frullare le rondelle  con un filo di olio. Otterrete una crema vellutata.

Adesso in una  padella antiaderente per risotti  versare un filo di olio e fate tostare il riso per circa 4 minuti.

Con un mestolo bagnate il riso con il brodo. Non deve risultare nè troppo poco nè deve sommergere il riso. Procedere in questa modalità fino a metà cottura. Dopo di chè aggiungere le restanti rondelle di asparagi e aggiustare di sale.

A seguire versare la crema di asparagi tenendo da parte circa due cucchiai.

Al termine della cottura, coprire la padella con un panno e lasciare riposare per due minuti.

Nel frattempo con un padellino antiaderente creare con il parmigiano reggiano grattugiato delle crespelle che utilizzerete per la guarnizione.

Procediamo adesso con la mantecatura, versando nel risotto del burro, il restante parmigiano reggiano, un filo di olio evo, il  pepe, la restante crema di asparagi  e con energia mescolate. Fate saltare la padella con molta attenzione creando un’onda.

Impiattate impiegando un piatto bianco piano e versare il quantitativo di un mestolo di risotto nella parte centrale. Decorare con la cialda di parmigiano reggiano e le punte di asparagi.

Servire caldo.

Le caratteristiche dietetico-nutrizionali dei prodotti lattiero-caseari

Federico Infascelli,   Raffaella Tudisco, Piera Iommelli

Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali

Università di Napoli Federico II

 

[LEGGI ARTICOLO]

 

Autori:

Federico Infascelli

Professore Ordinario di Nutrizione e Alimentazione animale – Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni animali – Università di Napoli Federico II

 

Raffaella Tudisco

Professore Associato in Nutrizione ed Alimentazione animale presso il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzione animale dell’Università di Napoli Federico II dove è direttore della Scuola di Specializzazione in Alimentazione animale

 

Piera Iommelli

Medico Veterinario Specialista in Nutrizione ed Alimentazione animale, Dottoranda di Ricerca  presso il Dipartimento di Medicina Veterinaria e Produzioni Animali dell’Università Federico II di Napoli

Cheesecake ai Frutti di Bosco

Porzioni: 10 persone

Ingredienti:

– 250 gr. Biscotti secchi

– 90 gr. di burro di montagna

– 90 gr. Zucchero

– 12 gr. Gelatina in Figli

– 400 gr. Formaggio Spalmabile

– 350 gr. Panna Fresca

– 200 gr. Fragole tagliate a piccoli pezzetti

– 300 gr. di Frutti di Bosco misti x guarnizione.

 

Per la salsa:

– 200 gr. di Fragole

– Mezzo Limone

– 80 gr. Zucchero

 

Accessori:

– Frullatore

– Carta Forno

– Tortiera a Cerniera di  cm. 29

– Ciotole

– Frusta

– Pentolino

 

Procedimento :

Sbriciolato i biscotti e in una ciotola mischiarsi al burro fuso.

Stenderli e spianarli sulla base di una tortiera a cerniera rivestita da carta forno – (far aderire la carta forno allo stampo con del burro).

Lasciate circa 30 minuti la tortiera nel frigorifero.

Intanto, mettere in ammollo in acqua fredda i fogli di gelatina.

Sbattere con una frusta il formaggio Spalmabile con lo zucchero. Montare la panna e metterla da parte.

In un pentolino su fiamma dolce, sciogliere in 50 gr. di panna, i fogli di gelatina strizzati e  lasciarlo raffreddare.

Sempre con la frusta, unire la panna alla crema di formaggio, mischiando delicatamente. Successivamente, incorporate  la gelatina e le fragole tagliate precedentemente. Amalgamare il tutto delicatamente e versare il composto nella tortiera sopra la base di biscotto e livellarlo.

Tenere in frigo per 3 ore.

Guarnire con una salsa alle fragole o ai frutti di bosco o di limone o con la frutta.

 

Per la Salsa:

Frullare  le  fragole e scaldarle in un pentolino con il limone

e lo zucchero per 5 minuti a fuoco medio.

Quando si sarà addensato, lasciare raffreddare e stenderlo sulla torta.

Lasciare raffreddare in frigo per 1 ora.

Al termine  guarnire con frutta fresca a piacere ( Fragole o Frutti di Bosco).

 

N.B. Una tortiera più piccola farà risultare la Cheesecake più alta!

 

Dieta Mediterranea in pediatria

Made in Italy Bio investe nella formazione anche in  vacanza!

Con uno scenario incantevole e rigenerante regalato dalla sempre verde “Isola d’ Ischia” che offre con  generosità bellezze naturalistiche, specialità culinarie e bagni termali, approfitto  per immergermi in una lettura dedicata alla “Dieta Mediterranea e il bambino: tra scienza e pratica” scritto dal Pediatra dott.ssa Raffaella de Franchis.

Questo manuale vuole essere una guida per le mamme nell’ intraprendere dal concepimento,  lo svezzamento fino ai tre anni del proprio bebè, una  corretta alimentazione ed  un sano stile di vita ispirato alla Dieta Mediterranea perché i prime 1000 giorni di vita del neonato sono delicatissimi  per prevenire future malattie come obesità e diabete.

La nutrizione è diventato uno dei temi più importanti di questa epoca ed è perciò  corretto informarsi per diventare consumatori più consapevoli.

“Mangiar Bene per Vivere Meglio nel Rispetto dell ‘ Ambiente” sono i valori in cui crediamo e che vogliamo condividere con te!

Libri consigliati

Made in Italy Bio, come  sapete, promuove “Il Mangiar Sano per Vivere Meglio nel Rispetto dell ‘Ambiente” ispirandosi alla  Dieta Mediterranea e allo stile di vita che essa  invita ad adottare!

Il Cilento, è il territorio nel quale sono stati condotti gli  studi scientifici dai genitori della D. M., i coniugi Keys, di origine americana ma italiani di adozione che hanno scelto di vivere in Italia a Pioppi.

Hanno dimostrato che favorendo a tavola, alimenti vegetali come olio extravergine d’oliva, frutta, verdure e legumi si possono prevenire moltissime malattie croniche, come:” Diabete, Obesità, Malattie Cardiovascolari e Tumori”.

Ancel e Margaret Keys, autori anche di  questo libro che rappresenta un documento di grande valore sociale  oltre che scientifico, hanno divulgato nel mondo i risultati delle ricerche condotte e anche grazie a loro che i nostri prodotti autoctoni sono apprezzati e richiesti ovunque.

Seminario: il grano e la sua biodiversità

Made in Italy Bio ha avuto il grande piacere di partecipare ad un seminario dedicato al grano, alla sua biodiversità e alla tutela del nostro benessere e dell’ ambiente!

Questo speciale evento è stato condotto da Antonio Pellegrino della Cooperativa Sociale Terra di Resilienza in Caselle in Pittari (Sa).

Il tutto in collaborazione con la fondazione MIdA e la Biblioteca del grano.

Non si finisce mai di imparare!

Non bastano quattro righi scritti per trasferirvi le buone pratiche che Antonio con la sua comunità, ogni giorno compiono per tutelare il  territorio con le sue tradizioni in difesa dalle contraddizioni delle politiche commerciali internazionali.

Il grano prodotto e lavorato dai loro Mulini a Pietra in Caselle in Pittari, garantisce al 100% una farina pura e ricca di sostanze organolettiche nobili!

Ottima anche per chi soffre di diabete perché prodotto senza alcun impiego di diserbanti o altre sostanze chimiche che possono infiammare la nostra Flora Batterica!

Il risultato è un Pane profumato, fragrante che si conserva a lungo grazie

all’ amore di chi lo prepara e al coraggio di chi coltiva il grano!

“Il  grano italiano dobbiamo difenderlo e proteggerlo perché  rappresenta l’ Anima della nostra Dieta Mediterranea e il testamento delle nostre radici! “

Mediterranean Diet Conference 2022 April 29

Il monastero di Santa Chiara di Napoli  ha ospitato lo scorso 29 aprile, la conferenza finale del progetto di cooperazione transnazionale MD.net, con la partecipazione dei 13 partner internazionali.

 

L’ obiettivo del progetto di cooperazione transnazionale MD.net – When Brand Meet People, di cui la Regione Campania è capofila in collaborazione con la Scabec, società per la valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale regionale è consolidare una rete internazionale volta a valorizzare l’ identità culturale della Dieta Mediterranea, per promuovere azioni locali di coesione sociale e crescita sostenibile per dare avvio a nuove  attività e opportunità di lavoro.

I 9 Paesi europei coinvolti sono stati:

Italia, Spagna, Portogallo, Croazia, Grecia, Cipro, Bosnia, Slovenia, Albania.

 

Tra le istituzioni pubbliche sono interventi:

Carmela Cotrone (Camera di Commercio di Siviglia ed ex Responsabile del progetto per la Regione Campania), Natale Giordano (città di Caltanissetta), Sophie Scarveli (Interreg Eu-Med Secretariat Head of Unit).

Durante la conferenza sono stati presentati i risultati del progetto MD. net  che includono nuove opportunità di  lavoro, il  Med Diet Eurocluster,  la Med Diet Declaration  e strategie per diffondere e promuovere la Dieta Mediterranea.

 

Gli stakeholder aderenti sono stati:

l’ Università di Algarve (Portogallo), l’ Agenzia di sviluppo regionale della Dalmazia (Croazia), la Regione di Creta (Grecia), l ‘ Università di Mostar (Bosnia ed Erzegovina), la Fundacion Dieta Mediterranea, la Camera di Commercio di Siviglia e la Regione delka Cataluna (Spagna), il National Innovation and Technology Institute (Slovenia), l’ Associazione dei Comuni Albanesi (Albania), la Troodos Development Company (Cipro) e l’ Italia che oltre che con la Regione Campania ha visto la partecipazione della  Regione Emilia Romagna e Comune di Caltanissetta.

 

Gallery Evento: conferenza finale del progetto di cooperazione transnazionale MD.net – Dieta Mediterranea (29/04/2022)